Gossip News 

Fertilità: studiare lo sperma del coccodrillo marino per contrastare l’infertilità maschile

Pubblicato il: 05 Maggio, 2016  101


Fertilità: studiare lo sperma del coccodrillo marino per contrastare l’infertilità maschile

Un grande passo in avanti è stato effettuato nel campo medico e soprattutto nello studio dell’infertilità maschile. Secondo quanto riferito da un gruppo di ricercatori dell’Università di NewCastle lo sperma dei coccodrilli marini può essere utile per studiare l’infertilità nell’uomo e contrastarne gli effetti. I ricercatori nello specifico avrebbero individuato un gruppo di proteine che sarebbero presenti anche nell’uomo e che permettono agli spermatozoi di muoversi e riconoscere gli ovuli.

Speriamo di usare il coccodrillo come modello per comprendere le funzioni dello sperma a livello basico e vedere se possiamo applicare questa scoperta nel trattamento della sterilità nella nostra specie”, ha dichiarato Brett Nixon, ovvero il leader del gruppo di ricerca.Purtroppo secondo quanto emerso dallo studio sembra che molti casi di infertilità maschile siano legati a difetti di sperma spesso legati alla forma o nella vitalità, visto che questi in molti casi vanno molto lentamente.

Dunque, studiando lo sperma dei coccodrilli, secondo i ricercatori, presto si potrà arrivare a studiare e soprattutto ad agire nei casi di infertilità maschile. Come abbiamo già riferito il coccodrillo ha dei meccanismi che sono molto simili a quelli dei mammiferi anche per quanto riguarda la riproduzione e questa scoperta si pone come una vera e propria rivoluzione nella scienza che prima non veniva presa nemmeno in considerazione.

Siamo anche su Instagram Seguici



CATEGORIE Gossip News